Viaggio al centro del tuo Corpo!

Viaggio al centro del tuo Corpo!

Quando ero ancora uno studente, lessi un libro che nel tempo mi è rimasto impresso più di altri: Viaggio al centro della terra di J. Verne.

Chissà se anche a te è capitato di leggerlo..?!

In quel libro i protagonisti trovarono una via d’accesso per il centro della terra, che era diverso da come ci viene insegnato a scuola; attraverso quel passaggio i tre avventurieri si ritrovarono in un mondo scavato nelle profondità e parallelo a quello superficiale in cui viviamo.

In questo mondo sommerso mancavano tutte le sovrastrutture a cui siamo abituati, strade, case e aereoporti, e non c’erano nemmeno abitanti civilizzati.

In pratica quel mondo sotterraneo ma illuminato grazie ad un sole che per qualche ragione si trovava anche li, era una vera e propria esplosione di natura: animali selvaggi, uccelli luminescenti, vegetazione rigogliosa e sorgenti di acqua cristallina.

Una natura selvaggia, pericolosa per certi aspetti ma incredibilmente affascinante.

Separati dal nostro Centro.

Ecco, a distanza di tempo sono sempre maggiori le analogie che riscontro fra il viaggio raccontato in quel film e quello che si può intraprendere nel Corpo!

Anche l’essere umano ha 2 mondi che si sovrappongono, uno profondo interiore, selvaggio e ricchissimo, l’altro esteriore, civilizzato, regolamentato e sicuro

La vita di tante persone e magari in parte anche la tua, è misurata e giudicata per lo più da ciò che accade sul primo strato, quello civilizzato (quello che noi chiamiamo mondo) che corrisponde a quello che percepiamo con i 5 sensi (vista, udito, tatto, gusto e olfatto), il mondo che ci circonda in sostanza.

Un mondo Sicuro ma parziale.

Questo mondo è complesso fatto di infinite regole… Viverci non è un atto naturale e spontaneo, bisogna imparare a farlo crescendo, solo anni di istruzione e il rispetto di regole ben precise ci permette di adattarci e farci strada in questo mondo.

Nulla di male, al suo interno ci sono anche tanti vantaggi, il rispetto della vita altrui, della proprietà privata e di altri diritti fondamentali (naturalmente con qualche fisiologica eccezione… 😅) che ci permettono di vivere quasi sempre nel comfort e nella sicurezza.

Uno dei “pochi” aspetti negativi di questo mondo ma probabilmente il più importante è che l’apprendimento e l’adattamento alle sue regole produce generalmente un eccesso, che si manifesta con una serie di sintomi tipici della nostra società: ansia, stress, depressione, nevrosi, panico, insicurezza ecc…

Questi sintomi sono spesso l’effetto più evidente del fatto che stiamo vivendo una vita troppo “esteriore” e infatti si manifestano come emersioni di un “mondo interiore” trascurato e sotto pressione che ci scuote.

In questo mondo il nostro corpo è un “oggetto” da curare e da mantenere in forza, e l’interno del corpo è per lo più il luogo dove possono presentarsi le sorprese più spiacevoli: le malattie.

Il tuo Mondo Interiore, intrepido e affascinante

Per fortuna la nostra vera natura non è solo quella che emerge nel mondo esteriore. C’è una parte di ognuno di noi che continua a vivere in quella profondità che ricorda per diversi aspetti quel mondo raccontato nel film.

Lo chiameremo “mondo interiore” e in questa parte di te la natura è rigogliosa, forte e dominante…

Ecco che il tuo corpo smette di essere solo un oggetto e diventa il percorso più veloce per raggiungere questa sorgente.

Incamminarcisi le primissime volte può al contempo intimorire ed eccitare, perchè la vita esteriore e civilizzata ci porta ad avere paura della libertà, e in questo luogo ogni cosa è libera seppur in un ordine naturale e regolatore.

Il bambino: l’abitante di quel mondo sommerso.

L’altra analogia con cui ti ho raccontato di questo luogo è quella del “bambino“, in quei primi anni di vita Non viviamo ancora proiettati nella vita esteriore; l’educazione, l’istruzione e le regole sociali ci trasporteranno poco a poco fuori da quel mondo meraviglioso per farci scoprire un’altra parte di noi, ma ancora a costo di dimenticarci di quelle meraviglie.

Ritrovare il sentiero che porta al centro di noi stessi in quel mondo meraviglioso, “infantile” e selvaggio, può cambiare completamente la nostra prospettiva e riportare in equilibrio le nostre percezioni troppo esteriori.

Gran parte delle insicurezze e delle paure con cui convivi sono la conseguenza del fatto che ti vivi solo parzialmente e che non puoi contare sulle tue risorse più profonde!

Tornando a viaggiare dentro di te potrai fare riemergere dopo anni e anni quella sicurezza e quella forza interiore  di cui tanto senti la mancanza e che di tanto intanto ancora invidi in chi ne dispone.

Muoverti partendo da quel Nucleo (il Mondo Interiore) può trasformare letteralmente la tua vita restituendoti quella gioia e quel benessere che rischiano di diventare, anno dopo anno, solo una chimera.

Il libro arricchirà questa trama di animali fantastici e insidie pericolose, ma in tutta l’esperienza dei viaggiatori potrai cogliere a tratti la fatica, l’impegno, ma anche e soprattutto l’eccitazione e la soddisfazione derivante dalle scoperte.

P.S. come avrai notato in questo articolo o leggendone altri, il bambino, il nucleo o il mondo interiore sono solo definizioni diverse di quello stesso luogo dentro di te!

Detesto i pop-up che ti compaiono sotto il naso per spingerti a iscriverti alla Newsletter, se trovi interessante quello che hai letto e vuoi sostenere il mio impegno dandomi un riscontro positivo, potrai lasciare un commento e/o iscriverti qui sotto per ricevere le risorse, piccoli articoli, riservate solo agli iscritti.

A presto…

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

NEWSLETTER

Anch'io Odio lo Spam!

Newsletter

Anch’io odio lo Spam! ;)

Condividi un Nuovo Punto di Vista...

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Resta aggiornato via email!
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments